Cafè d’autore: se fossi postumo sarei (Ba)ricco

Appena ho letto il titolo mi sono subito incuriosita: l’autore, Vincenzo Trama, è un un giovane scrittore milanese che sa bene cosa e come scrivere.

“Se fossi postumo sarei (Ba)ricco” , Edizioni Il Foglio Letterario, è un romanzo che nasce in periferia, dove la pianura si corrompe col cemento; il protagonista è un aspirante scrittore tenta di capire come poter diventare edito senza per questo chiedere un crowfunding tra i propri follower sostenuto da un decente hashtag. Lo guiderà in questa impresa Mombu, sedicente autore e critico contemporaneo con il vizio dell’insulto.

Tra un’ermeneutica e un Negroni, l’improbabile vicenda di due sognatori che scoprono il metodo infallibile per promuoversi nel magico mondo delle lettere: morire.

se fossi postumo sarei baricco

Continua a leggere

Tipi da Ziggy’s: Stefano Bertini

Questo appuntamento è dedicato al cantautore toscano Stefano Bertini, classe 1988, un quasi trentenne dalla sensibilità artistica molto matura.

“Sono una persona timida e gentile, so ascoltare le persone, leggo molto, a volte dipingo. Spesso soffro di solitudine – se hai per caso letto Il libro dell’Inquietudine di Fernando Pessoa beh, quello che c’è scritto lì io lo provo giornalmente.”

Parliamo del suo primo album: Autopsicografia, di libri e di fantasmi.

cover autopsicografia

Continua a leggere

Come si scrive una graphic novel?

Torna l’appuntamento Scrittura a tu per tu e questo mese esploriamo il mondo del fumetto, e in particolare, della scrittura che anima il disegno (e viceversa).

Sono venuti a trovarci due insegnanti della Scuola Internazionale di Comics: sono i docenti del Corso di Sceneggiatura per Fumetto a Firenze.

In sostanza, come si scrive una graphic novel?

La parola a Giovanni Barbieri e Luca Vanzella.

come si scrive una graphic novel

Continua a leggere

Tipi da Ziggy’s: the Black Pinafore

Iniziamo questo 2017 con una Tipa da Ziggy’s che ama il passato, ma ha ben presente le sue possibilità e sfrutta la tecnologia e il mondo del web per mettere in luce le proprie creazioni, rigorosamente in stile vintage, disegnate e cucite a mano.

Lei è Debora Baudoni, in arte the Black Pinafore, un marchio indipendente di abbigliamento femminile che si basa su modelli originali d’epoca.

Per scoprire una moda altra, che gioca con gli anni ’40 e ’50 in modo originale e ironico.

the black pinafore moda

Continua a leggere

David Bowie Night: We Can Be Heroes

La prima volta che ho incontrato David Bowie è stato tra i fotogrammi di Labyrinth, film fantastico girato nel 1986: l’ho amato da subito.

Quell’uomo deve essere un mago anche nella vita, mi dicevo.

E avevo ragione: ma Bowie è stato molto di più, a lui scorreva la Bellezza nelle vene. La sua creatività, la sua passione, traspare in ogni sua opera. La sua musica risuonerà per sempre, senza appartenere davvero mai a un’epoca precisa, eppure facendo parte di ogni tempo.

Il 10 gennaio 2016 David ha cambiato di nuovo dimensione, forse tornando sul suo vero pianeta. Ha lasciato un vuoto enorme, incolmabile.

Lo Ziggy’s Cafè ha deciso di dare spazio a un evento che lo ricorderà, senza nostalgia o tristezza, ma con la pura voglia di celebrare la sua grande arte, il suo talento extraterrestre.

Si tratta della David Bowie Night, in programma martedì 10 gennaio, dalle ore 21.00, al Quartiere Latino di Follonica (GR).

La parola a Silvia Manganelli, curatrice dell’iniziativa, in collaborazione con Verena e Maurizio Moretti.

david bowie night

Continua a leggere

Natale 2016: regali in tutti i sensi

La corsa ai regali è già cominciata, ma le tasche son vuote e le festività muovono in me uno spirito tutt’altro che lieto. Quest’anno non ho neppure voglia di liberare i rami chiusi di quel piccolo ammasso di plastica verde che vorrebbe essere un abete e invece è nato albero di Natale. Lo lascio a riposare in cantina, la sua occasione è rimandata.

Se dovessi però fare una lista di belle cose da ricevere e donare, sarebbe una sorpresa fatta di parole, note e roba da gustare. M’immagino un Babbo Natale vestito da corriere che ti suona alla porta e ti consegna questo pacco espresso.

3 abbinamenti molto diversi tra loro per festeggiare al meglio il tuo Natale: un viaggio dall’aldilà fino agli Stati Uniti, passando per il Giappone, per poi tornare in Europa, a Parigi e finire a casa, nella mia Toscana.

Perché 3 è il numero perfetto e perché magari potresti essere tu a suggerirmene altri.

1 libro + 1 album + 1 dolce = 1 regalo in tutti i sensi

natale 2016

Continua a leggere

Cafè d’autore: nelle fauci del Mostro

Dopo oltre 30 anni il Mostro di Firenze continua a tormentarci. Il killer ha terrorizzato attraverso i media, ha osservato le sue vittime dalle pagine di un libro o dalle scene di un film. Ha preso a calci la spensieratezza di un’intera generazione, tra il 1968 e il 1985.

L’antologia Nelle fauci del Mostro, Istos Edizioni, a cura dello scrittore toscano Andrea Gamannossi, cuce l’ombra dell’assassino sulle nostre coscienze, e lo fa al ritmo di 10 racconti che mescolano le carte della storia e dei ricordi.

E se il Mostro fosse ancora tra noi?

mostro di firenze

Continua a leggere

Il congegno

Un racconto nero per parlare di solitudine e fame di successo.

La mia opera sarà completa solo grazie alla vita. Coglierò quel soffio e donerò un nuovo destino ai loro corpi deturpati dalla morte. La mia arte sarà eterna, e io non smetterò mai di esistere. I loro occhi: quegli specchi rotti dal sangue diventeranno i miei. Le loro vene saranno le mie. E il dolore cesserà, per sempre.

cinema-vuoto

Continua a leggere

Snuff movies: la violenza della realtà

Un indizio per cominciare: se hai visto l’inquietante film di Joel Shumaker, 8mm, probabilmente hai già un’idea di che cosa sto per parlare. Un discreto pugno nello stomaco ad opera di Michael Findlay, regista americano di porno trash imbarazzanti, e di sua moglie.

La pellicola, classe 1974, venne girata in Argentina, Paese nel quale il  tabacco da sniffo è di uso molto comune. Il film, Snuff”, non era altro che una macabra rivisitazione della strage di Charles Manson, a Bel Air. Un bel biglietto da visita insomma.

Sei pronto a fare un tuffo nell’Inferno di celluloide degli snuff movies?

film snuff 8 mm Continua a leggere

Cafè d’autore: Racconti dall’ombra. Di zombie, di mostri e di altre sciocchezze

Questo mese torna a trovarci lo scrittore toscano Alessandro Ciampi, che è stato il primo protagonista della rubrica Cafè d’autore. Stavolta presenta il suo ultimo libro, una raccolta di racconti a tinte horror.

Grande appassionato di auto d’epoca e chitarrista country, ha pubblicato due thriller: La stella dei morti e L’inizio della fine (Massarosa, 2013). Curatore della collana “Progetto Pulsar”, per Carmignani Editrice.

alessandro ciampi autore

Continua a leggere