Natale 2017: campagna di sensibilizzazione contro i regali di merda

Ogni Natale lo trovi sotto l’albero: il generoso di turno si è raccomandato di non aprirlo prima del 25 dicembre (perché così sarà lontano e non potrai tirarglielo dietro.)

Può essere un pigiama con orsetti che si esibiscono in posizioni difficili del kamasutra, un paio di ciabatte pelose a forma di renna che il gatto ti si attacca ai piedi ogni volta che ti alzi dal divano, oppure (e per quelli esiste una categoria infernale a parte), ti tocca il regalo riciclato, che ricordi di aver visto l’anno prima a casa del soggetto donante (e avevi già constatato quanto facesse cagare).

Anche quest’anno in ogni casa ci sarà almeno un regalo di merda: impara a riconoscerlo e a dargli la giusta dimora.

Ecco i 5 regali più brutti di sempre.

Il pigiama animale

Può avere le sembianze di vari animali e di solito è di pile. Se per caso quando lo indossi ti colpisce un virus intestinale fulminante sei spacciato: per riuscire a toglierlo dovrai organizzarti un’ora prima (però almeno avrai una scusa valida per buttarlo via).

La trousse psichedelica

Prima o poi la riceverai: una bella trousse da 150 ombretti dai colori acidi e fluorescenti che una volta spalmati sulle palpebre potresti scendere legalmente dalla macchina in autostrada senza indossare il giubbotto catarifrangente.

Le mutande natalizie

Se ti va bene sono semplici mutande rosse (che sono anche carine), ma il vero regalo di merda non è mai bene: l’oggetto tipo può essere un perizoma con swarovski a forma di abete sulla striscia anale o, in alternativa, uno slip con la testa di Babbo Natale sul davanti che apre e chiude la bocca ogni volta che ti siedi e ti alzi in piedi.

Il maglione natalizio

Sarà tanto di moda in Inghilterra e negli Usa, ma non importiamo questa tendenza orrenda anche in Italia. Meglio un pullover usato e impregnato di naftalina che un orrore del genere. (Questa è un’edizione limitata).

Il soprammobile riciclato

Il simbolo indiscusso dei regali di merda: può manifestarsi sotto forma di personaggio religioso (da Jesus a Padre Pio, fino agli angeli e alle divinità esotiche), paesaggio natalizio o anche semplice candela (peccato che ci sia scritto sopra Buon Natale 1996).

 

Quest’anno non ti disperare: cerca il cassonetto più adatto e poni fine alle sofferenze del tuo regalo di merda senza pensieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...