Il congegno

Un racconto nero per parlare di solitudine e fame di successo.

La mia opera sarà completa solo grazie alla vita. Coglierò quel soffio e donerò un nuovo destino ai loro corpi deturpati dalla morte. La mia arte sarà eterna, e io non smetterò mai di esistere. I loro occhi: quegli specchi rotti dal sangue diventeranno i miei. Le loro vene saranno le mie. E il dolore cesserà, per sempre.

cinema-vuoto

Continua a leggere