Donne Difettose

Nasce una nuova rubrica allo Ziggy’s Cafè, frutto della collaborazione con due ragazze un po’ matte come me.

Si chiama Donne Difettose.

Siamo bi-tri-multi-polari, siamo Donne Difettose perché non siamo niente di ciò che gli altri pensano. Ma siamo anche tutto!

1 uscita al mese: racconti, interviste, recensioni per parlare di tutto ciò che una donna non farebbe mai.

donne-difettose

Chi siamo

Ci piacciono le saghe romantiche e le storie sui serial killer, scriviamo d’amore, di fantascienza, di violenza; contiamo i petali delle margherite e cambiamo le gomme della macchina; facciamo la dieta e andiamo alla sagra del cinghiale; ci piacciono Beethoven e Marylin Manson.
Di questo vogliamo parlare, scrivere e leggere, di donne lontane da qualsiasi schema, che non rientrano in nessuna categoria.

Donne Difettose a tu per tu

E ora lascia che ti presenti le mie due Donne Difettose.

Alice Scuderi

alice scuderiSono un’Alice che nuota male e soffre di mal di mare, in compenso non so stare zitta come un pesce, anzi!

Parlo e parlo, e per zittirmi l’unico modo è…farmi scrivere!

Dalle nebbiose pianure padane, alle distese di carciofi della Val di Cornia, ho seguito la corrente e un marito mutante, mezzo pesce-mezzo uomo.

Viviamo in una casa piena di colori, insieme a Frida Kahlo, James Ellroy, Philip K. Dick, Pino Cacucci, manuali di triathlon e bici da corsa.

Sono bandite le pareti vuote, i bigotti e i fan del ferro da stiro. Ma non mancano mai penne e quaderni.

Beatrice Galluzzi

beatrice galluzziMi chiamo Beatrice Galluzzi, e sono una donna difettosa dalla nascita. Già all’età di due anni nutrivo una spiccata antipatia verso le bambole, poi ho capito che possono tornare utili, ad esempio nei riti Voodoo.

Non ho mai sopportato il fatto che essere donna voglia dire un sacco di cose scontate, tra cui essere madri non solo dei propri pargoli, ma di tutti gli uomini che si incontrano nella vita.

Speravo che nell’avere una figlia sarei stata finalmente posseduta dal “demone della maternità” e avrei cominciato a stirare camice, cucinato manicaretti, tenuto la casa in ordine e, soprattutto, sarei diventata sorda come le altre mamme, che riescono a leggere un libro tra le grida di bimbi isterici che si picchiano sotto l’ombrellone senza fare una piega, e invece non è così. Ci vedo e ci sento ancora benissimo.

Gli stereotipi provocano dipendenza, fidatevi. E bere acqua Rocchetta non vi aiuterà a disintossicarvi, ne tanto meno a smaltire la cellulite.

Dire quello che si pensa davvero non ha mai ucciso nessuno (o forse si), e Donne Difettose è nato per questo: dimostrare che le scarpe di marca e lo smalto al gel sono solo una copertura, perché, se ci date una penna, diventiamo delle piccole pazze ribelli che non vedono l’ora di uscire allo scoperto.

Elena Ciurli

elena ciurliIo non mi presento, tanto mi conosci già, sennò poi divento pesante.

Se però vuoi fare un ripasso, qui dico qualche cavolata quasi seria su di me.

Il commento letterario più bello che abbia mai ricevuto è:

“Non capisco perché una donna dovrebbe scrivere una cosa del genere”.

E perché non dovrebbe farlo?

 

logo

Ti aspettiamo anche sulla nostra pagina Facebook!

One thought on “Donne Difettose

  1. Pingback: Resistente al candeggio | Ziggy's Cafè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...