Zoo job

“Che novità è questa? Devo immediatamente segnalarlo al responsabile delle risorse umane!”, pensava scocciata la formosa Lorella. Come era bella Lorella, piena di carne al punto giusto, capelli belli, labbra belle, profumo bello, ascelle belle.

Quella situazione era davvero insostenibile, il suo equilibrio precario di bipede ingioiellato si stava improvvisamente sgretolando. Era talmente attaccata alle sue abitudini, che anche solo il cambiare posizione dei suoi soprammobili sulla scrivania, da parte dell’ignara donna delle pulizie, le causava crisi epilettiche e tic nervosi.

disoccupazione-giovanilePerò era tanto bella la formosa Lorella, che tutti le perdonavano tutto, anche quel ph smisuratamente acido, lontano da qualunque sindrome pre-mestruale che donna possa immaginare.

Come una gatta selvatica in calore tenuta in gabbia per la vita.

Lorella si avviò ancheggiando vistosamente verso l’ufficio del Dott. Lupini. Pensava che quell’uomo fosse veramente affascinante, anche se, volendo trovare sempre una piccola crepa nella sua spasmodica ricerca della perfezione, sosteneva che quella voce da uccello padulo proprio la faceva rabbrividire. Lorella aveva una sua teoria sulle voci degli uomini, per cui la tonalità era direttamente proporzionale alla potenza nell’amplesso.

La stanza del Dott. Lupini era al 3° piano, interno 5, targhetta metallica in oro, caratteri cubitali. Lorella bussò decisa ed entrò con leggiadria.

”Dottore, mi scusi se la disturbo, ma ho premura di segnalarle un problema che si è presentanto stamattina.”

“Mi dica signorina, che cos’è che la turba?” disse calmo il Dott. Lupini accendendo una sigaretta “Non le dà mica fastidio vero?”

“A dire la verità sì, sà dottore, l’odore di fumo di mattina, mi procura un fastidioso riflusso gastro-esofageo, non vorrei che il succo di pesca le sporcasse la scrivania”

“Mi scusi Lorella, la spengo subito. Ma adesso mi dica, qual è il problema?”

“Da stamattina alla scrivania della signorina Eugenia, ci sono dei ragnetti molto laboriosi che non mi fanno star tranquilla. Hanno addirittura coperto la fotografia di lei e il fidanzato con nauseabonde ragnatele! Ma dove è finita Eugenia? Non sarà mica morta per caso?”

“Ah, sono già arrivati-esclamò visibilmente sorpreso Lupini-“Bene. Non è il caso di allarmarsi signorina. Eugenia ha preso un anno di aspettativa per andar a coltivare kiwi in Nuova Zelanda col compagno. I ragni la sostituiranno per 12 mesi. Hanno un contratto a termine, ma se saranno competenti potrei decidere di affidar loro altri incarichi. Sono bravi nel loro lavoro, tramano dalla mattina alla sera senza dire una parola. Anzi, mi faccia il piacere, dica loro che vengano nel mio ufficio a presentarsi, non ho ancora avuto il piacere di conoscerli!”

“Ma ha sentito cosa ho detto? Stanno sporcando anche la mia scrivania con i loro luridi filamenti!”

“Via signorina cerchi di essere più tollerante. In fondo anche loro sono qui come lei per lavorare e realizzare i propri desideri!”

“Va bene, ma se trovo anche solo uno dei miei gattini di ceramica fuori posto, giuro che li farò licenziare!”

“Non cominci a minacciarli Lorella, sono molto preparati anche in tema mobbing e le sue parole potrebbero essere scomode!”

“Se continua così credo che mi prenderò anche io una bella aspettativa”

“Come desidera Lorella, l’agenzia di lavoro Zoo Job avrebbe una coppia creativa coi fiocchi, un bel procione e una iena freschi di studi, che sarebbero perfetti per ricoprire la sua posizione. Stia bene signorina, arrivederci”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...